Sono due le detrazioni fiscali disponibili per la ristrutturazione edilizia: una del 36% e l’altra del 55%. La prima non ha scadenza,  mentre per la seconda oltre il 31 dicembre 2012 non si può più goderne ed è quella relativa ad interventi edilizi atti al risparmio energetico (al momento il Governo sta studiando il prolungamento con una decurtazione del 5%).

Una guida dettagliata sulle detrazioni fiscali al 55% è disponibile sul sito Ristrutturazioni Roma. In sintesi, tutti colori che hanno intenzione di svolgere lavori in casa e vogliono godere delle detrazioni devono comunicare via Internet sul sito dell’ Agenzia delle entrate l’inizio dei lavori.

Per ottenere la detrazione:
è necessaria l’asseverazione di un tecnico abilitato o la dichiarazione resa dal direttore dei lavori. È sufficiente, invece, l’attestazione di partecipazione ad un apposito corso di formazione in caso di autocostruzione dei pannelli solari.
il pagamento deve essere effettuato con bonifico bancario o postale.

Per tali interventi il valore massimo della detrazione fiscale è di 100.000 euro (55% di 181.818,18 euro).
La categoria degli “interventi di riqualificazione energetica” comprende qualsiasi intervento, o insieme sistematico di interventi,
che incida sulla prestazione energetica dell’edificio, realizzando la maggior efficienza energetica secondo i valori pubblicati nelle tabelle riportate nell’allegato A del decreto del Ministro dello Sviluppo Economico 11 marzo 2008.
Interventi sull’involucro di edifici esistenti.

Interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti:
per questi lavori il valore massimo della detrazione fiscale è di 60.000 euro (55% di 109.090,90 euro).
Si tratta degli interventi su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o unità immobiliari esistenti, riguardanti strutture opache orizzontali (coperture, pavimenti), verticali (pareti generalmente esterne), finestre comprensive di infissi, delimitanti il volume riscaldato, verso l’esterno o verso vani non riscaldati, che rispettano gli specifici requisiti tecnici.

Interventi di installazione di pannelli solari termici. Per tali interventi il valore massimo della detrazione fiscale è di 60.000 euro (55% di 109.090,90 euro).

Interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale:
per questi interventi il valore massimo della detrazione fiscale è di 30.000 euro (55% di 54.545,45 euro).
Per interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale si intendono quelli concernenti la sostituzione, integrale o
parziale, di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti dotati di caldaie a condensazione e contestuale messa
a punto del sistema di distribuzione. L’agevolazione è ammessa anche per la sostituzione integrale di impianti di riscaldamento con pompe di calore ad alta efficienza o con impianti geotermici a bassa entalpia.

Per le detrazioni del 36% non è più necessario invece inviare comunicazione al centro operativo dell’Agenzia delle Entrate di Pescara, si deve utilizzare invece questo modulo.